The Garden of Wonders - A Journey Through Scents- Orto Botanico di Brera

L'Orto Botanico di Brera è probabilmente uno di quei tanti luoghi segreti che Milano nasconde così bene e di cui pochi conoscono l'esistenza o semplicemente ne hanno sentito parlare distrattamente in qualche occasione. 

Questo piccolo polmone verde pieno di fascino e di storia si trova in pieno centro storico, nel Palazzo di Brera dove sono anche ospitati la Pinacoteca, la Biblioteca Braidense, l'Accademia di Belle Arti e l'Osservatorio Astronomico. In principio era di proprietà dei gesuiti che lo utilizzavano come frutteto, poi passò al Governo Austriaco che lo trasformò in orto fino quando Napoleone aprì la struttura al pubblico. Oggi l'Orto Botanico è di proprietà dell'Università di Milano che si occupa della sua manutenzione.

La superficie dell'Orto non supera i 5000 mq2, non è quindi così grande, ma è densamente popolata da alberi, cespugli, fiori e tantissimo verde che copre quasi interamente il palazzo che affaccia sul giardino. Nell'Orto ci sono due rarità di piante: il tiglio alto quasi 40 metri e due ginkgo che risalgono al periodo di fondazione del giardino, oltre al noce americano e quello del caucaso. Chi ama i fiori è presto accontentato da un tripudio di colori e profumi: tulipani, peonie, magnolie, glicine, arredano questo bellissimo giardino. C'è anche uno spazio dedicato all'orto che ospita mini corsi destinati a grandi e piccini.

L'Orto Botanico di Brera è già di per sè una bellissima esperienza di profumi e colori, e proprio per questo, grazie al progetto "Energy for Creativity", organizzato dalla fondazione internazionale Be Open e Interni, si è trasformato in una profumeria a cielo aperto con flaconi appesi tra i filari di piante e fiori. Questo allestimento sul tema del profumo, creato ad hoc per la Design Week 2015 e dal nome "The Garden of Wonders", intende recuperare antiche fragranze dimenticate, far rivivere il piccolo artigianato locale, dimostrare come per il successo di un profumo siano importanti sia il contenitore che il contenuto. Quanti di noi sono attratti dalla forma di un flacone prima ancora che dall'essenza? Per questo è fondamentale il design che deve mostrare il prodotto e raccontarlo dalla bottiglietta al packaging, dalla grafica alla comunicazione. A tale scopo otto marchi di profumi ormai dimenticati sono reinterpretati e fatti rivivere da altrettanti designers che ne hanno ripensato la storia e le caratteristiche secondo il loro gusto e la loro sensibilità.

The Garden of Wonders è aperto fino al 24 maggio dalle 10 del mattino alle 22. 

0
Via Fratelli Gabba, 10 20121 Milan
02 50314683/80
cristina.puricelli@unimi.it

Location