MUDEC - Museo delle Culture

Aperto da quasi un anno, il Mudec- Museo delle Culture di Milano, si trova nell'ex fabbrica Ansaldo, un vecchio complesso industriale in Via Tortona, una delle vie più conosciute dagli amanti della moda e del design.

Come forse avrete letto, il progetto era stato affidato a David Chipperfield, architetto super famoso (suo il progetto del Museo Neues Di Berlino e del negozio Valentino a New York), che però a pochi giorni dall'inaugurazione del Museo, ha rinnegato la paternità dell'opera a causa di un errore di esecuzione della pavimentazione. In attesa che le varie perizie dei tecnici incaricati ci dicano cosa è successo, il Mudec ha aperto e, anche se con qualche carenza ed un ampio spazio di miglioramento, sta svolgendo il suo compito: arricchire il patrimonio culturale di Milano e diventare un punto di incontro per le diverse culture qui presenti.

La struttura è bellissima, la facciata esterna della ex fabbrica è stata mantenuta e interamente recuperata, internamente prevale una combinazione di cemento e vetro, con le pareti di cristallo illuminate 24 ore su 24. Lo spazio è grande, c'è un grande atrio con una suggestiva scalinata in pietra nera che conduce al piano delle esposizioni, una libreria, un negozio che vende oggetti di design, due ristoranti, il bistrot più informale al piano terra ed uno più elegante al terzo piano. Prima dell'ingresso al Museo c'è un ampio cortile esterno dove sono posizionate delle sedute per rilassarsi all'aria aperta, quando il clima lo consente.

Il Mudec ospita mostre temporanee a pagamento e la mostra permanente (gratuita fino al 31.8.2016) dal titolo "A beautiful Confluence", produzione di due artisti considerati i pionieri del Modernismo, che presentano la loro visione dell'arte indigena americana.

C'è anche il Mudec Junior, uno spazio appositamente dedicato ai più piccoli per abituarli alle diverse culture che ci circondano, attraverso attività ludiche, postazioni multimediali e laboratori. Qui è possibile organizzare le feste di compleanno.

Un'ultima nota sul patrimonio del Mudec che è conservato nei Depositi Visitabili. Il patrimonio è formato da circa 7000 oggetti che coprono un arco cronologico che va dal 1500 a.C. al Novecento. Sono conservati in stanze al pian terreno aperte al pubblico solo su appuntamento. I Depositi Visitabili sono organizzati seguendo un criterio di natura geografica e cronologica. Si possono ammirare le opere provenienti da diversi Musei milanesi, acquisti e donazioni di privati, divise per provenienza: Africa Occidentale e Centrale, Medio ed Estremo Oriente, America Centrale e Meridionale, Sud Est Asiatico e Oceania.

Sicuramente questo museo ha grandi potenzialità e le molteplici mostre offrono contenuti e punti di vista diversi rispetto a quelli degli altri musei milanesi. Vale quindi la pena una visita, assolutamente da consigliare l'acquisto in anticipo dei biglietti se la visita è pianificata nel weekend, come pure la prenotazione al bistrot o al ristorante. In alternativa la zona è ricca di bar e ristoranti dove fermarsi a mangiare.  

0
via Tortona, 56 20144 Milan
02 54917
info@mudec.it

Location