Search

For the first time ever Mary Poppins is coming to Italy. One of the most popular Disney movies of all time is capturing hearts in a whole new way: as a practically perfect musical! Based on the books by P.L. Travers and the classic Walt Disney film, this musical has already delighted audiences around the world and thanks to the work of an amazing creative team, has been translated and adapted for an Italian speaking audience. Mary Poppins is the story of the Banks family who live in a big house in London on Cherry Lane. Things are not going well for the family, the children, Jane and Michael, are out of control and are in need of a new nanny. Jane and Michael have their own ideas about what sort of caretaker they should have, while their parents—and in particular Mr. Banks—are insistent on someone strict for the job. When a mysterious young woman named Mary Poppins appears at their doorstep, the family finds that she’s the answer to their prayers, but in the most peculiar way. Mary Poppins takes the children on many magical and memorable adventures, but Jane and Michael aren’t the only ones she has a profound effect upon. Even grown-ups can learn a lesson or two from the nanny who advises that “anything can happen if you let it.”If you like the movie, you’ll love the show. It features all the classic songs (“A Spoonful of Sugar,” “Chim Chim Cher-ee” and “Supercalifragilisticexpialidocious” to name a few) plus some catchy new tunes. With elaborate sets, eye-popping light displays and show-stopping numbers, this Disney-rific production will transport you to the Banks’ household on Cherry Lane as well as the rooftops of London.Ticketes can be purchased on-line at www.ticketone.com and www.vivaticket.it or directly from the Teatro Nazionale ticket office.   
Teatro Nazionale Via Giordano Rota, 1 20149 Milan
02 00640888
For the first time ever, 20 of Michelangelo Merisi’s (aka Caravaggio) most famous works are being shown together here in Milan, Caravaggio’s birthplace, at Palazzo Reale. The peculiarity of this exhibition is that on the wall behind every work of art, there is a video demonstration that explains the scientific tests that have been carried out on each work and the secrets revealed beneath the paint. Here we can discover whether the canvas was re-used or if Caravaggio varied the composition as he painted, as well as his preparatory work.Until the 1950s Caravaggio had fallen into obscurity and almost nothing was known about his life. Since then researchers have amassed a large amount of information that gives us insight into the tumultuous life that Caravaggio led. Visitors can see many of these documents and ledgers displayed alongside his dramatic works of art displaying his famed chiaro scuro technique. The exhibition is on until 28th January 2018 and tickets can be purchased in advance on www.vivaticket.it. Audio guides in Italian and English are available, however, we booked a private guided tour through Ad Artem (www.adartem.it) which really brought the exhibition to life. 
Palazzo Reale Piazza Duomo milano
I dipinti di Caravaggio erano gia' stati ospitati all'interno delle sale del Palazzo Reale nel 1951 grazie agli sforzi ed al lavoro di Roberto Longo, cui si deve la riscoperta di questo grandissima artista. Ora per la prima, volta sono stati riuniti a Milano 20 tra i piu' importanti capolavori di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, provenienti dai maggiori musei italiani ed internazionali.La particolarita' di questa mostra sta anche nel fatto che dietro (nel senso che dovrete girare dietro alla quinta dove e' appeso il quadro) ciascun quadro ci sono dei pannelli con dei piccoli video con gli studi scientifici compiuti sull'opera (un'indagine diagnostica) che consente di vedere cosa c'era originariamente sulla tela, cosa e' stato eliminato, spostato, aggiunto dall'artista nei vari passaggi per arrivare a finire il suo lavoro. Scoprirete dunque che talvolta anche Caravaggio riutilizzava le tele non finite (probabilmente per motivi economici) e che usava il disegno, contrariamente a quello che si e' sempre pensato.La mostra e' molto curata e di grande effetto: i colori delle sale, scuri e forti e la corretta illuminazione delle opere, immergono lo spettatore nel gioco di luci ed ombre caratteristico della pittura di questo artista, dando la sensazione di toccare quasi con la mano i soggetti dei quadri.Alla mostra sono anche esposti alcuni documenti risalenti al periodo in cui Caravaggio era in vita, provenienti direttamente dall'Archivio di Stato, che ci fanno comprendere meglio le vicende che hanno caratterizzato la sua burrascosa vita privata ed hanno inevitabilmente influito sul suo lavoro.La mostra terminera' il 28 gennaio 2018. Vista la grande affluenza di persone che giornalmente sono in coda al Palazzo Reale, vi  consigliamo di acquistare biglietti on line tramite il sito www.vivaticket.it Se poi, come noi, non vi accontentate dell'audio guida del Museo e volete approfondire la conoscenza di Caravaggio e delle opere esposte, potete prenotare una visita guidata con Ad Artem (www.adartem.it). Disponibile anche la guida in lingua inglese. 
Palazzo Reale Piazza Duomo milano
Una descrizione in poche parole della Gastromonia Yamamoto potrebbe essere questa: Gastronomia Yamamoto, i sapori del Giappone dimenticando i California sushi rolls! Per chi ha sempre pensato che la cucina giapponese è fatta di sushi e sashimi, questa è la buona occasione per ricredersi! Ma procediamo con ordine... A Milano a 5 minuti da Piazza Duomo, ha aperto la prima gastronomia giapponese basata sulla vera cucina casalinga giapponese, fatta di ricette autentiche tramandate dalla nonna. Le proprietarie sono madre e figlia, il locale è composto da 2 sale, nella prima si trova il bancone della gastronomia con i piatti del giorno, le bento box ed alcuni tavolini dove si può bere qualcosa. La seconda sala è adibita a ristorante. Diciamo che l'ambiente non è particolarmente intimo, nè elegante, ma piuttosto anonimo e forse il pavimento giallo crea un effetto piuttosto forte. Quello però che a noi interessa è la novità rappresentata da questo locale. Dicevamo quindi niente sushi, sashimi, salsa di soia, ma i veri piatti della tradizione giapponese come piatti a base di alghe, gli onighiri con pesce cotto o prugna, la bistecca alla wa-fu, le verdure saltate con miso e menchi katsu ovvero la polpetta giapponese. Tra le proposte più gettonate c'è la bento box, che cambia ogni giorno, è un pranzo completo e costa 12 euro. Un esempio? Pesce grigliato, alghe, funghi, frittata, riso con fiori secchi giapponesi. per chi non ama il pesce crudo ed ha piacere di avvicinarsi alla cucina giapponese tradizionale questa è un'ottima opportunità.Gastronomia Yamamoto è infatti un locale giapponese che potreste tranquillamente trovare in una delle tante città giapponesi. Se siete in zona provatelo e fateci sapere!   
Via Amedei 5 20123 Milan
Gastromonia Yamamoto: a taste of Japan without a Californian sushi roll in sight. I admit that when it comes to Japanese cuisine I rarely advance beyond the "sushi and sashimi" section on the menu, and am therefore ignorant of the delicacies that dwell beyond it. Gastronomia Yamamoto therefore proved to be a relevation, vastly enriching my gastromical knowledge of Nippon cuisine. Luckily for my family, friends and I, the menu was not extensive, and not wanting to miss out we ordered everything on it. For those of you that don't know me, I should confess that in my family we don't share food. So luckily for us the portions are sufficiently small, which meant that we were able to order more of everything without a morsel being left on the table and therefore avoiding a family feud and much unpleasantness. The starters were a real joy. Each plate of hijiki and mozuku were greeted with delight, while the braised pumpkin was the pièce de résistance giving rise to murmurs of appreciation around the table. Equally delicious were the aubergines and peppers sauteed in miso as well as the onighiri. To follow we sampled the grilled salmon with grated daikon, Kaisen salada (sashimi with salad), teriyaki chicken.and wa-fu steak. In fact the steak was so delicious, that we had to order 3 extra portions to avoid a chopstick fight from breaking out.  If you can't find a table don't fret. You can have it packaged up and take it away with you!    
Via Amedei 5 20123 Milan
Ammu: il cannolo siciliano direttamente a Milano. Per gli amanti dei veri cannoli siciliani l'indirizzo è Corso di Porta Romana 44! Qui si seguono le 2 regole fondamentali che i veri intenditori vi raccomandano: il cannolo viene  farcito al momento ed è fatto con la ricotta di pecora. La preparazione segue la ricetta storica di una famiglia di Palermo e la guarnizione può essere con gocce di cioccolato fondente, le classiche scorzette di arancia candita ed il pistacchio DOP di Bronte. Le cialde croccanti (ci sono anche le cialde senza glutine, senza strutto e cotte al forno) vengono spedite ogni giorno a Milano da un laboratorio artigianale di Catania e la ricotta arriva da un caseificio di Palermo. I cannoli sono offerti nella dimensione grande (3 euro) e piccola (2 euro). Oltre ai cannoli, da Ammu sono preparate delle deliziose granite secondo la tradizione di  Acireale: tra i vari gusti non poteva mancare il pistacchio, l'arancia, il caffè, il limone, il fico ed il cioccolato.Pensando ai dolci siciliani cos'altro vi viene in mente? La cassata naturalmente! Da Ammu trovate quella tradizionale e la cassata al forno con ricotta e gocce di cioccolato.  Oltre ai dolci, Ammu vende condimenti, sughi e altri prodotti tipici siciliani come olio, vino e pistacchi. Date anche un'occhiata al sito  www.insidesiciliy.eu , qui si può ordinare direttamente on line ciò che si desidera.Ammu si è fatto conoscere ad Expo 2015, ha poi aperto un temporary shop in Corso Magenta seguito dal negozio in Corso Garibaldi 84 e in Corso di Porta Romana 44. Inoltre è attivo il servizio di delivery con Foodora, Deliveroo o Buon Appetito Milano.Una curiosità: sapete come mai è stato scelto questo nome così particolare per il negozio? La parola "ammu" in dialetto siciliano è l'abbreviazione di "ammuccamu" e si usa quando le mamme imboccano i propri figli e gli danno una  prelibatezza!
Corso di Porta Romana 44 Milano
388 756 31 40
Chi ama i locali molto modaiolo, gli eleganti cortili dei palazzi d'epoca in pieno centro, lo stile un po' eccentrico, sicuramente conosce il Bar Martini. Nasce proprio dalla collaborazione tra Martini e Dolce & Gabbana, questo locale che riunisce modernità e tradizione. Il total black è il colore dominante del Bar Martini, con l'eccezione di un dragone rosso che spicca sul pavimento e dei preziosi lampadari con decorazioni rosse. La scritta Martini domina l'interno del locale, ospitato nel flagshipstore di Dolce & Gabbana. Un connubio ben riuscito, una buona operazione pubblicitaria per entrambi i brand, un luogo di relax, molto trendy, con una clientela mista che crea un ambiente internazionale. Qui turisti e milanesi amano fermarsi per un aperitivo accompagnato da vari finger food, un caffè o uno spuntino veloce. Di grande impatto il giardino tropicale in stile Dolce & Gabbana, allestito nei due cortili esterni, coperto con una veranda trasparente che consente di accomodarsi fuori anche d'inverno o nei giorni di pioggia. Prezzi nella norma dei locali top milanesi del quadrilatero (!)Recentemente è stato inaugurato anche il bistrot con piatti tipici della tradizione siciliana (come è noto patria dei due stilisti). Non abbiamo ancora avuto il piacere di provarlo, ma vi faremo sapere presto. 
Corso Venezia, 15 Milano
bar@dolcegabbana.it
02 76011154
[English version will follow shortly] Per gli amanti del golf, ad un quarto d'ora di auto dal centro di Milano, nell'area est della città, troviamo il Molinetto Country Club. Costruito negli anni 80, immerso nel verde (all'epoca tutta la zona attorno a Vimodrone era prevalentemente campagna), il Molinetto deve il suo nome al vecchio mulino che funzionava con i canali del Naviglio, che passa proprio dietro al club. Fiore all'occhiello del Molinetto è il suo campo da golf 18 buche, oltre al campo pratica, 14 campi da tennis, una piscina all'aperto ed un'area fitness.E' da sempre un circolo molto apprezzato dai golfisti e da chi vuole rilassarsi in questa oasi di verde nei mesi più caldi, pur rimanendo a Milano.Il Molinetto organizza corsi collettivi di golf per ragazzi e bambini, aperti anche agli esterni. I corsi si tengono da marzo ad ottobre: il mercoledì dalle 17 alle 19 è dedicato a chi ha già una buona pratica di golf, il sabato è invece dedicato ai principianti e ai più piccolini. Naturalmente i maestri sono a disposizione per lezioni private.Trovate tutte le informazioni su abbonamenti, corsi, iscrizioni al club, sul sito www.molinettocountryclub.itIl club ha anche un ristorante di cucina italiana tradizionale ed una bar con una ampia zona relax all'aperto.
Strada Padana Superiore 1 Cernusco sul Naviglio (MI)
molinettocountryclub@virgilio.it
02 2105128
Per gli amanti del golf, ad un quarto d'ora di auto dal centro di Milano, nell'area est della città, troviamo il Molinetto Country Club. Costruito negli anni 80, immerso nel verde (all'epoca tutta la zona attorno a Vimodrone era prevalentemente campagna), il Molinetto deve il suo nome al vecchio mulino che funzionava con i canali del Naviglio, che passa proprio dietro al club. Fiore all'occhiello del Molinetto è il suo campo da golf 18 buche, oltre al campo pratica, 14 campi da tennis, una piscina all'aperto ed un'area fitness.E' da sempre un circolo molto apprezzato dai golfisti e da chi vuole rilassarsi in questa oasi di verde nei mesi più caldi, pur rimanendo a Milano.Il Molinetto organizza corsi collettivi di golf per ragazzi e bambini, aperti anche agli esterni. I corsi si tengono da marzo ad ottobre: il mercoledì dalle 17 alle 19 è dedicato a chi ha già una buona pratica di golf, il sabato è invece dedicato ai principianti e ai più piccolini. Naturalmente i maestri sono a disposizione per lezioni private.Trovate tutte le informazioni su abbonamenti, corsi, iscrizioni al club, sul sito www.molinettocountryclub.itIl club ha anche un ristorante di cucina italiana tradizionale ed una bar con una ampia zona relax all'aperto.
Strada Padana Superiore 1 Cernusco sul Naviglio (MI)
molinettocountryclub@virgilio.it
02 2105128
[English version to follow shortly] Oggi vi raccontiamo il nostro brunch da Les Pommes, piccolo bistrot aperto dalle 12 fino alle 24  in zona Isola, l'area di Milano tanto in voga attualmente e recentemente celebrata con un articolo "ad hoc" dal New York Times! Tutta questa attenzione sul quartiere Isola a noi ricorda un pò il clamore che si era creato una decina di anni fa su un'altra zona di Milano un pò periferica, parliamo di via Savona e dintorni. I riflettori su via Savona si sono spenti, anche se rimangono magnifici locali ed ottimi ristoranti.Che dire quindi di questo grazioso bistrot? All'ombra dei grattacieli di ultima costruzione, Les Pommes è uno dei tanti locali aperti recentemente, che creano un'atmosfera molto intima, accanto alle vecchie botteghe artigianali da sempre presenti in questa zona.Il locale è piccolino, un pò buio per i nostri gusti (di sera sicuramente è più apprezzato), l'atmosfera è raffinata, l'arredamento è ricercato, con bellissime librerie a giorno dai profili in ottone, arricchite di cubotti in legno colorati. I tavoli sono forse un pò vicini e creano molta intimità. Sicuramente non è consigliato per gruppi numerosi.Il brunch è organizzato solo la domenica, ogni piatto è servito con una spremuta d'arancia, caffè americano, pane e marmellata ed una pannocchia grigliata. Si può poi scegliere tra diverse portate principali che vanno dall'hamburger alle uova trapazzate, ai pancakes, al salmone.Gli altri giorni il pranzo e la cena sono a la carte, con un menù che si adatta alla stagione in corso, ma diciamo che le insalate, i sandwich, i burger non mancano mai. Per la cena si trovano proposte più delicate di carne e pesce, oltre a primi con pasta fatta a mano. Per il dopocena, ci sono degli ottimi cocktails, tra i quali spicca il Les Pommes d'or, molto chic già dal nome!A noi è piaciuto molto sia il brunch che il pranzo infrasettimanale, quindi lo consigliamo sicuramente con la raccomandazione di ricordarsi di dare un colpo di telefono in anticipo, se si va appositamente. Se invece siete casualmente in zona, fate un salto, magari siete fortunati e trovate un tavolino libero. 
Via Pastrengo 7 Milano
02 87074765

Pages